Archivi tag: Australiana

Qantas.

Coperte in ogni dove. Anche erranti, a strascico o avvolgenti. Occhi pallati e venati che evitano, per quanto possibile, qualsiasi superficie specchiante. Inediti, brevissimi spaccati di Tivvù pubblico – pomeridiana. “Volti noti” che si scambiano inviti per autoincensarsi. Giornaliste – presentatrici – padrone di casa (ordine di citazione dei titoli non legato alla loro prevalenza N.d.G), dal cognome vagamente francese che dissertano di procacità con ospiti munite di arti palmati così bionde da sembrare canute;  immagini di guanti verdi in lattice che manipolano sinistri reperti di materia glutinosa. Palline fazzoletto disseminate  per la casa. Piccole scatole colorate con nomi che scimmiottano patologie,  organi o umori del corpo umano. Posologie, sovradosaggi, composizioni, controindicazioni, precauzioni d’impiego, interazioni medicamentose, avvertenze speciali, tempi di somministrazione, effetti indesiderati.  Equilibrio precario. Articoli di giornale che segnalano l’avvento dei social network del bacillo. Giusto per sentirsi parte di una grande, solidale,  famiglia (virale). Ancora. Comparse televisive che recitano colpi di tosse e cefalea trattenendo a stento grasse risate.  Tracce circolari appiccicose sul legno scuro del comodino. Termometri a mercurio che rischiano il nefasto schianto durante ogni procedura di riduzione  meccanica della colonnina sotto il trentasette . Il tutto nella fervente attesa che la zia arrivata da lontano risalga a bordo del suo fiammante aeromobile della Qantas. Perché anche il pesce di quelle parti, dopo qualche giorno… .

Annunci