Archivi del giorno: 22 dicembre 2008

“Garo Babbo Natale….”

“…lo so che è un pochino tardi per scriverti, ma ho letto che da te i servizi postali sono veloci, non come le ferrovie ed i processi dalle nostre parti. Forse sono poco originale, ma anch’io bramerei ottenere dei regalini. Si tratta dell’esaudire alcuni desideri. E  che inanzi ad un desiderio grande, sarebbe necessaria una lampada grande, da sfregare.  Certo, certo, Aladino e la Grande Marca neppure li conosci, ma si dice per dire. Potresti, Babbino, fare in modo che….

“..la mistica e silenziosa aura della Stella, dei Magi e dei Gesùbambini abbia la meglio sui chiassosi anatemi e sugli invadenti  vaniloqui delle Alte Gerarchie?

..si comprenda che un biglietto di auguri vale almeno quanto 100 sms inviati in serie?

..per strada i passanti pongano più attenzione allo skyline,  ai rumori, agli odori, a dove mettere i piedi, anziché immolarsi come moderni rabdomanti della cella telefonica?

.. Ilaria e Rino (e la riesumata Megan), concedano una meritata tregua nell’offrire parole, promozioni, chiavi, chiavette con 2.000 euro di traffico incluso (che, guarda caso, costano esattamente 2.000 euro)?

…il bianco nonno Gransoleil si cimenti in appassionanti gare di briscola e conceda l’occasione della vita a qualche giovane volonteroso cameriere in cerca di primo impiego?

..i politici risparmino ai telespettatori le dichiarazioni – strenna con il pulloverino in cachemire blu  frescodicartadapacco, l’alberello scintillante sullo sfondo, l’occhio vitreo, trattenendo a fatica i burp indotti da spumante, abbacchio e mandorlato?

Potresti (inoltre) fare in modo di abradere dagli schermi tutti i “meglio di“,  i “collage” i “rewind” i dolceremix“, i “supervarietà” (leggi: minestroni catodici riscaldati)?

E fare in modo che lo stagionato ciambellano della seconda serata non svolazzi per le librerie  (oltre che da un  programma all’altro), con prona deferenza, per presentare il ciclico trattatello di fine anno? E che…

…dopo la bici e il computer, non si portino alla ribalta delle cronache pure i gomitoli di tutti i gatti di Garlasco?

..si badi più all’essenziale. A scapito del superfluo?

…si scelga qualche volta in più  la bici.  In luogo del  SUV?

… non si superi a destra, in autostrada?

Infine, il regalo dei regali. Potresti aiutare il Garolfo ad essere un pochino meno tignoso?  E  fare in modo che si presenti puntuale ai pasti (soprattutto in presenza di ospiti)?

Grazie, Garo Babbo Natale!”

Il Garolfo porge i più sinceri auguri di buone feste a tutti i blogger del mondo. Ma anche a tutti gli allegrici al bit, che alla tastiera (ancora) preferiscono la stilografica.

Annunci