Girolamo (parte prima).

Parte 1/2.

I mezzibusti televisivi ripetono a tamburo battente che fa un gran caldo. Il Garo, suo malgrado, si persuade che l’aria agostana è afosa e soffocante. Così, nonostante non si ritenga ancora del tutto anziano, rammenta il fonogramma diramato alcuni anni or sono dal saggio Girolamo, e si accoda alle decine di migliaia di capelli d’argento in fuga dalla improvvisa ondata di caldo assassino. Il Nostro può così finalmente volteggiare tra gli scaffali tracimanti di prodotti, accarezzato da un vento soave, che a tratti è brezza e a tratti è turbine.

Per ingannare il tempo raccoglie un cestino ai piedi della cassa, perché il carrello ingombra. In fondo, il consumo è volàno per l’economia. Qualche barattolo di Bifidus Actiregularis (ex Bifidus Essensis); senza per questo dimenticare il beverone bianco che aiuta a ridurre il colesterolo. Cinque bottiglie di acqua che elimina l’acqua; quattro del passerotto calciatore, tre della salute, due di Miss Italia, una con la particella che non gli passa più. Un tubetto di crema spianarughe (perché Io Valgo). Tre stecche di Fetta al Latte. Due confezioni di affettato di tacchino ideali per i podisti da bagnasciuga alla disperata ricerca del loro Aequilibrium. Una scatola di rasoi quadrilama con doppia striscia superlubrificante antirritazione. La prima lama avvisa il pelo, la seconda lo solleva, la terza gli concede l’ultima sigaretta, la quarta (bontà sua, finalmente), lo estirpa. Un chilo di pastariso all’italiana (solo perché la carnepesce non è ancora stata inserita nei trattati di cucina). Ricorda che la sorella necessiterebbe di omogeneizzato del pilastro greco a base di manzo, da disciogliere nel brodino, unico pasto che la tonsillite le consente di consumare. Accenna a chiedere informazioni ad una commessa arrampicata come un geco su di un espositore ma poi pensa che non intende fare la figura del padre snaturato alla ricerca, per la prima volta, delle vettovaglie per il pupo. Spinto dall’amore fraterno, adocchia una allegra e chiassosa famigliola con lattante al seguito che, dopo un estenuante tour merceologico, lo conduce diritto diritto al reparto pappe e affini…

Parte 1/2. Continua…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...